«

»

Ott 30

La terra continua a tremare – viaggio a Castelsantangelo sul Nera

Sono passati appena 5 giorni da quando nella piazzetta del Comune di Castelsantangelo sul Nera il Sindaco ci illustrava i suoi progetti di ricostruzione della Casa di Riposo “Paparelli”, orgoglio dell’intera popolazione e importante risorsa del paese, seriamente danneggiata dal sisma del 24/8.

Mauro Falcucci è una persona straordinaria : assistente di volo in pensione, da anni si impegna per mantenere vitale quella comunità che, come tutti i borghi montani, va gradualmente riducendosi.

zzz-21L’entusiasmo e la determinazione di quest’uomo ci ha contagiato e durante il viaggio di ritorno, convinti di avere finalmente individuato il progetto sul quale indirizzare la somma raccolta, abbiamo preso in esame gli aspetti e i punti critici della ricostruzione che presuppone un impegno finanziario di gran lunga maggiore. Il Sindaco,confortato da alcuni importanti contatti, era assai fiducioso sulla possibilità di ottenere i fondi privati necessari a realizzare il suo sogno di riportare quanto prima a Castelsantangelo gli anziani al momento distribuiti in R.S.A. e Case di Riposo lontane.

Questa mattina abbiamo rivisto Mauro intervistato sulla stessa piazzetta da una Rete nazionale. Un uomo distrutto dal dolore come distrutte ci sono apparse alcune costruzioni che avevamo visto avere ben resistito alle scosse di agosto. Il Sindaco ha parlato di totale evacuazione degli abitanti non più in grado di sostenere fisicamente e psicologicamente il peso dei continui aggiustamenti del terreno.

Sarebbe una dura sconfitta per Mauro, per i quasi 300 abitanti di Castelsantangelo, per gli anziani un tempo ospiti alla “ Paparelli”, ma anche per tutti noi.

Al momento non siamo in grado di sapere se questo paesino potrà tornare a sorridere né se la Casa di Riposo sulla quale avevamo indirizzato la nostra attenzione potrà avere un futuro, ma almeno non togliamo la speranza e diamo a quanti sono stati così duramente colpiti, insieme al nostro calore, anche un tangibile segnale di partecipazione al loro impegno per la ricostruzione.

La sottoscrizione che abbiamo indetto con il versamento del Comitato di Euro 200.000,00 Duecentomila) è tuttora aperta. L’appello è rivolto a tutti ed in particolare a quelle Istituzioni che ancora non hanno dato risposta.

Le donazioni possono essere fatte direttamente nella nostra Sede di Largo Annalena Tonelli 1 ( già via Lunga 45 ), sul c/c postale n. 17877473 ovvero anche on line sul c/c 5435 presso la Cassa dei Risparmi di Forlì ( IBAN IT39 A060 1013 2090 7400 0005 435 ) a noi intestati precisando “ bonifico pro terremoti del 24/8 e 26/10/2016 “ ).

Forza amici ! La terra continua a tremare: le scosse devono muovere anche le nostre coscienze.

27/10/2016

Il Comitato contro la lotta per la fame nel mondo

Share